Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Cavalli a Roma, Eugenio Grimaldi si aggiudica il gran premio

ROMA. È stato il tenente dell’Aeronautica Militare Eugenio Grimaldi in sella allo stallone selle francaise di 14 anni, figlio di Calvaro, Scara Mouche, ad aggiudicarsi il Gran Premio dell’evento di interesse federale, che ha chiuso ieri, domenica 16 febbraio, l’edizione 2020 di Cavalli a Roma.
Il cavaliere campano è stato protagonista di una lotta serratissima sul tracciato della prova a due manche (h. 145) disegnata dallo chef de piste Uliano Vezzani. Solo due i percorsi privi di penalità: quello del vincitore che ha tagliato il traguardo in 37”02 e quello del caporale dell’Esercito Italiano, il romano, Simone Coata che in sella a Dardonge ha messo a segno un doppio netto e fermato il cronometro ad un “battito di ciglia” da Grimaldi: 37”24.
Il terzo posto porta la firma di Nico Lupino su Crossing Jordan. Il cavaliere umbro, è stato in grado di chiudere i due tracciati senza errori, ma la sua prestazione è stata macchiata da una sola penalità per aver sforato il tempo massimo nella prima frazione della prova (1/0; 37”76).
A premiare i primi dieci classificati insieme al Presidente Fise Marco Di Paola un ospite d'eccezione, l'inviato speciale di Striscia la notizia Jimmy Ghione.