Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Biella, a scuola di empatia con progetto Asiniamo

La scuola sta finendo e siamo sicuri che, per 290 studenti di sei istituti biellesi, 5 primarie e un asino, tra i ricordi indimenticabili di quest'anno scolastico (quelli che rimangono ben oltre interrogazioni e verifiche) ci saranno anche gli asinelli del Rifugio di Sala Biellese (BI) e il progetto ASINIamo.

Grazie alla nostra Laura Benzi (responsabile di attività e coadiutore dell'asino) e a Francesca Paschetto (tirocinante del master in interventi educativi e riabilitativi assistiti con gli animali della Cattolica di Milano), abbiamo potuto portare in 19 classi e tra i bambini alcuni tra i valori in cui crediamo di più: l'incontro, lo scambio, la conoscenza come basi del rispetto, nei confronti degli asini e di ogni essere vivente.

Per trasmetterli a giovani e giovanissimi li abbiamo tradotti in giochi di ruolo, dove i bambini diventavano asinelli (accorgendosi che non è affatto male, in barba a pregiudizi e stereotipi), e abbiamo portato nelle classi fieno, mele, carote, brusche e striglie, per esplorare e conoscere la quotidianità degli asini.

ASINIamoE, dopo 57 ore in classe, l'incontro, finalmente: i bambini sono arrivati al Rifugio degli Asinelli entrando nella stalla in punta di piedi e ne sono usciti con gli occhi che brillavano, qualche pelo in più sulle maglie e, soprattutto, dei nuovi, fantastici amici dalle orecchie lunghe.

Abbiamo seminato tanto, in questo percorso: semi di empatia, curiosità verso l'altro (così diverso e così simile), desiderio e capacità di comprendere e andare oltre i luoghi comuni. Perché, come abbiamo scritto presentando il progetto alle scuole, "La curiosità, base di ogni crescita e progresso dell’uomo, è un’arma efficace contro i pregiudizi e le ingiustizie. Quando chiedi, quando ti interessi, quando sai, quando capisci, quando ti immedesimi, non può più esserci pregiudizio e neanche giudizio, né, tanto meno, sopruso".

Lezioni di empatia che non hanno prezzo... e non l'hanno avuto neanche per le scuole: il nostro Rifugio si è preso carico di tutte le spese collegate ad Asiniamo.

Chiunque voglia aiutarci a diffondere sempre di più la cultura del rispetto verso ogni essere vivente, può farlo contribuendo con una donazione ai nostri progetti educativi: come sostiene Jane Goodall "Non puoi salvare il mondo da solo. Ma puoi ispirare un’intera generazione di bambini a farlo per tutti noi. Sarai sorpreso da cosa possano fare dei bambini ispirati.”