Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Assoluti salto. A Cattolica niente da fare per i "farmacisti"

CATTOLICA. La prima prova dei campionati italiani assoluti, una tabella C , dove sono previsti quattro punti di penalizzazione ad ogni errore, è’ stata predisposta in un tracciato lungo, con 14 salti e 16 sforzi, difficile ed errorabile, perfetto per una tabella C, in un campo grande ed impeccabile, sotto tutti i punti di vista, come quello del Riviera Resort di Cattolica. Ottimo allestimento da parte di Uliano Avezzano con la supervisione di Duccio Bartalucci.
Tutti i cavalieri partecipanti, belli lì’ che montavano in avanti; i “farmacisti” sono stati relegati non nelle prime posizioni insieme agli sfortunati.
Su 48 partenti, quarta a partire, Giulia Martinengo Marquet, su Elmas, impone il ritmo allegro, andante, deciso, alla gara, con un netto in 79,61 che al termine le varranno la seconda posizione in classifica.
Su 48 partenti : tredici netti in totale.
La prima posizione in classifica verrà’ conquistata da Juan Carlos Garcia su Gitano, partito a fine gara con un netto ed il tempo di 78, 49
Super Gianni Govoni (il mio campione preferito) insieme al non altissimo, ma generoso e bravissimo Lucaine, in 79,70 e con un errore all’ingresso della prima gabbia, agguanta la terza posizione.
Sono stati 13 i cavalli italiani partiti in questa gara su 48. Più’ di 1/4 dei partecipanti. E che bei cavalli!
Il mio binomio italiano preferito è quello formato da Sundance e Filippo Moyerson, che si è’ classificato ottavo nella prima prova, con un errore ed un ottimo tempo. Il cavallo copre molto, ha una falcatona ed è’ molto potente, è’  un cavallone si diceva, non certo un fringuellino. Filippo lo addestra e lo pilota con una raffinatezza che mi incanta. Il cavallone gradisce molto e si cimenta in tutta la sua possenza.
Domani gara apertissima di 2 percorsi. Rientreranno tutti i 48 partecipanti (tranne gli eventuali ritirati) e potranno partecipare al secondo giro i primi venti classificati.
Clementina Grossi,  ha evidenziato l’intesa con il suo ZQuasimodo, potente e rispettoso, che ha assicurato alla sua amazzone la sesta posizione.
Massimo Grossato ha presentato in ottima forma il suo italianissimo Lazzaro delle Schiave che con quattro penalita’ si è’ aggiudicato la quinta posizione in classifica.
Era la prima volta che venivo a Cattolica, sono rimasta veramente ammirata dallo splendido impianto. La cosa che, egoisticamente, mi ha fatto più’ piacere, sono state le confortevoli classiche tribune, pure coperte, inclinate e senza tavoli. Una sacrosanta lezione di etica sportiva.
La classifica:
1^ Juan Carlos Garcia punti 107,91
2^ Giulia Martinengo Marquet punti 107,22
3^ Gianni Govoni punti 106,62
4^ Giuseppe Rolli punti 101,79
5^ Massimo Grosseto punti 100,98
6^ Clementina Grossi punti 99,57
7^ Eugenio Grimaldi punti 97,52
8^ Filippo Moyerson punti 97,15
9^ Roberto Prandi punti 96,94
10^ Luca Marziani punti 93,30