Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Buon Natale e Felice Anno Nuovo da Cavallo 2000

Articolo completo

Asi, proposte per l'equitazione del futuro

Presentato a Roma, al Palazzo delle Federazioni, il nuovo Dipartimento Equitazione dell’Ente di promozione sportiva ASI, una realtà che conta oggi 1.200 aderenti fra società sportive, associazioni onlus, culturali e ricreative: tanti modi possibili di vivere il cavallo e una proposta a 360 gradi, dallo sport alla riabilitazione passando per il turismo e la cultura.

In forma di convegno, Asi ha fatto il punto sulle priorità presenti e future: una sempre maggiore sinergia con gli altri Enti di promozione sportiva per allargare la base dei “cavallanti” e fornirle competenze tecniche e culturali condivise, a tutela del binomio; collaborazione con la Federazione al momento del passaggio all’agonismo; formazione solida e certificata per tutti gli operatori e a maggior ragione per quelli chiamati a seguire cavalieri con disabilità. E norme certe per tutti, a tutela di tutti. Correttezza, consapevolezza, rispetto, le parole d’ordine.

Premiati infine gli atleti del Trofeo amatoriale Salto ostacoli 2013 e del Circuito di Discipline Equestri Integrate 2013, riproposto per il 2014 e aperto a tutti, con o senza disabilità, e senza categorie riservate.

Sullo sfondo, in filigrana, un’idea di equitazione che sembra andare al di là della “semplice” pratica sportiva, guardando alla cultura che ormai tanti cavalieri cercano e chiedono. Si chiude con una proposta che ASI lancia in collaborazione con l’editore specializzato Equitare: portare in scuderia i libri per fare rivivere, accanto ai cavalli da montare, quelli “da leggere” e (ri)scoprire che  – carne o carta – sempre cavalli sono: compagni, colleghi, passione.