Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

Anacaad alle società di corse: Evitate la serrata!

L’ANACAAD supplica le Associazioni ANI, Federippodromi, Coordinamento Ippodromi, Uni e invita tutte le Società di gestione degli Ippodromi Nazionali, pur condividendo le ragioni della protesta che, peraltro, la scrivente Associazione ha più volte formalizzato, come si può evincere dagli atti prodotti e resi pubblici, di non attuare immediatamente la paventata serrata degli Ippodromi.
Siamo convinti che nessuno, degli attori della vertenza col Governo, debba contribuire a mandare a fondo il settore ippico equestre, fornendo alibi a quanti devono assumersi appieno la responsabilità dello sfacelo di un comparto importante per lo sviluppo del nostro Paese.
Bisogna andare fino in fondo per cercare di ricuperare una situazione ormai disperata, altrimenti, avendo già raggiunto il punto più negativo, vi sarà un fallimento senza possibilità di ricupero.
L’unione, quella vera, fa la forza e fino ad oggi, purtroppo, manca un vero coordinamento fra i vari portatori d’interesse.
Molti allevatori e proprietari hanno resistito allo sciopero di tanti anni fa ed alle scelte scellerate a partire dalla stagione di corse 2011, ma una chiusura a “Macchia di Leopardo” non sarà compresa appieno.
Pensateci e sappiate che l’ANACAAD ha il vostro stesso obiettivo, contribuire a salvare l’ippica italiana e non solamente il cavallo Anglo Arabo. Con rispetto, distinti saluti.