Agenzia di informazione indipendente

di Rodolfo Galdi e Marialucia Galli

Articolo completo

A Tor di Valle il trotto romano ha
protestato con tre corse per 30 diletttanti

SABATO 28 GENNAIO in una splendida giornata di sole, clima rigido ma ideale per le corse, all'ippodromo Tor di Valle sono scesi in pista 30 veri appassionati del trotto romano. Gentlemen drivers, giornalisti, amazzoni, universitari, proprietari e debuttanti in sediolo che si sono dati appuntamento alle 10.30 per prendere parte alle tre batterie organizzate dal presidente dei Gentlemen drivers laziali,Carlo De Cesaris. Alcuni professionisti romani hanno collaborato alla organizzazione grazie all'interessamento dell'ARTI (Associazione Romana Trotto Italiana). Il tutto è nato con un passa parola tra i partecipanti e i professionisti del trotto che hanno messo i cavalli a disposizione di chi non li aveva.
Ne scaturivano tre belle corse molto agguerrite con il sano principio sportivo della lealtà e della passione per il cavallo. La prima vittoria tra i gentlemen è andata a Enrico Conti, in sediolo a Lippi che si è levato la soddisfazione di battere il campione 2011 Andrea Sallustio. Questi però si riscattava subito nella seconda prova in sulky a Lorenz Allmar, affermandosi facilmente nella batteria dove era inserito anche il “polacco” Zibi Boniek finito nelle retrovie.
Ultima corsa dell’improvvisato evento,riservata agli universitari,giornalisti,amazzoni e appassionati della scommessa ippica. Nell’arrivo a ventaglio come nei "veri" Gran Premi, l’ha spuntata Massimiliano Staffieri (Massy di Chorse e driver universitario) che ha infilato all’interno uno scatenato Rolando Luzi, scivolato al comando dopo 800 metri ma in riserva in retta d’arrivo. Staffieri ha avuto la meglio con Laser Bri Enne, consegnato in grandissima forma dallo stoico e storico Romolo Pedrazzi.
L’ippodromo di Tor di Valle si è messo a completa disposizione di questa seconda iniziativa romana che avrà sicuramente seguito anche in altri ippodromi nazionali con il perdurare dello sciopero.